Roma. L’imolese 58enne Stefano Domenicali, a capo della Formula Uno da alcuni anni, è stato nominato (fra altri 24) Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella su proposta del Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, di concerto con il Ministro dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, On. Francesco Lollobrigida.

Stefano Domenicali

“E’ una grande emozione. Ricevere un’onorificenza così prestigiosa, mi rende molto orgoglioso. Da sempre, con passione, impegno e dedizione, cerco di portare avanti i Valori dell’Italianita’, e vivrò questa bellissima pagina della mia vita non già come un traguardo, ma come occasione per poter dare ancora di più il mio contributo per il nostro amato paese”, ha dichiarato Stefano Domenicali.

Con lui si congratula il sindaco di Imola Marco Panieri: “Stefano Domenicali è un grande professionista e manager, capace e di successo, di cui conosciamo da tempo il valore umano e che rende orgogliosa tutta l’Italia e il Made in Italy nel mondo. Tutta la Città di Imola si congratula con lui, lo abbraccia ed è fiera di consegnargli le Chiavi della Città, massima onorificenza cittadina che da oltre 25 anni non veniva assegnata. Anche recentemente, in queste settimane non facili per il nostro territorio, Stefano ha dimostrato ancora una volta il profondo legame con la terra che lo ha visto nascere e crescere, la sua sensibilità, il suo spessore, la sua umanità”.

Oltre a Domenicali sono stati nominati Cavalieri del lavoro altri quattro personaggi dell’Emilia Romagna:

AMORETTI Mariella – Industria Armatoriale – Emilia Romagna

GALLIANI Marco – Industria Metallurgica – Emilia Romagna;
GRASSI Enrico – Industria Meccatronica – Emilia Romagna;

ORTA Averardo – Terziario Sanità privata – Emilia Romagna;