Carpi (Mo). Il “Premio Sandro Bellei 2023” va alla giornalista imolese Gabriella Pirazzini.
 Ideatrice della storica trasmissione televisiva “Con i piedi per terra”, che ha diretto e condotto per 18 anni su Telesanterno e OdeonTV, ora direttice e conduttrice di “Con i frutti della terra” sulle diverse emittenti regionali, Gabriella Pirazzini è da sempre una giornalista impegnata nella divulgazione e valorizzazione delle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche della nostra regione, raccontando ad un vasto pubblico televisivo, i piatti, i prodotti, le tradizioni emiliano-romagnoli, le genti e i luoghi del territorio.

Gabriella Pirazzini

Noto volto televisivo, la vincitrice del “Premio Bellei 2023” è brillante, competente e attenta alla divulgazione di massa, molto attiva anche nel mondo della solidarietà e beneficenza, ha condotto e partecipato a decine di eventi, dibattiti, convegni, talk show e manifestazioni pubbliche.
Il suo modo di trattare i temi dell’enogastronomia, della storia locale e delle tradizioni popolari in tv è molto coerente con la chiave antropologica di Bellei, non solo piatti e prodotti ma anche antiche tradizioni, luoghi, genti.

Il “Premio Bellei”, infatti, è riservato ad un giornalista regionale che, con l’insieme del suo lavoro, tra articoli, interviste, servizi radio-televisivi, conferenze ha contribuito a divulgare e valorizzare le tradizioni e l’enogastronomia emiliano-romagnola, nel solco della strada tracciata da Sandro Bellei, sempre attento anche agli aspetti antropologici e non solo culinari in senso stretto.

Il riconoscimento non è quindi una gara per il miglior artocolo ma una sorta di ‘premio alla carriera’ che, di anno in anno, intende riconoscere e premiare un giornalista regionale per la summa del suo lavoro.

Il premio verrà consegnato sabato 23 settembre, alle ore 16, nel Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio, a Carpi, nel contesto della manifestazione regionale EmiliaFoodFest, la tre giorni dedicata alle eccellenze del territorio emiliano–romagnolo.

Sandro Bellei oste del Tortellino

La cerimonia di premiazione sarà anche l’occasione per omaggiare e ricordare Sandro Bellei con un talk show nel quale alcuni testimoni, tra i tanti possibili, racconteranno l’uomo e il giornalista, attraverso aneddoti curiosi e divertenti, incontro che sarà condotto dai curatori del Premio, il giornalista Angelo Giovannini e Francesco Battaglia, amico e fedele collaboratore di Sandro nei suoi ultimi anni di attività, nonché coautore di alcuni dei suoi ultimi libri.

A dialogare con loro, supportati anche da immagini proiettate, saranno amici e colleghi giornalisti, l’autore umoristico Guido de Maria, compagno di diverse avventure fumettistiche con Bonvi e Bellei, che tornerà dopo lo show esilarante dello scorso anno, Mauro D’Orazi, storico ed esperto di storia locale, il giornalista sportivo Stefano Ferrari che racconterà l’avventura dei cosiddetto ‘tre tenori’, ovvero gli esperti calcistici Bellei, Roberto Serio e Gianni Gibellini. Tutti amici di Bellei che hanno accettato con entusiasmo l’invito a ricordare Sandro. Come lo scorso anno in programma anche il saluto della figlia Sandra.

Una caricatura di Sandro Bellei

Grazie alla collaborazione con il Consorzio del Parmigiano Reggiano l’incontro si concluderà con il rito dell’apertura di una forma da parte di un Mastro Casaro alla presenza del presidente della sezione di Modena del Consorzio Emilio Braghin.