Imola. La Guida Michelin 2024 è appena uscita e il San Domenico conferma le due stelle nella più prestigiosa guida enogastronomica mantenendosi fra i 40 ristoranti in Italia che si possono fregiare di un titolo così importante, per di più mantenuto dal 1977, ovvero da ben 46 anni.

Fin dagli inizi ci sono Valentino Marcattilii come chef e il fratello Natale a dirigere le sale, ma la qualità è stata mantenuta rinnovando con tanti giovani fra i quali spiccano chef Massimiliano Mascia e altri. Il segreto è sempre quello, ovvero di essere un  luogo unico, simbolo della grande accoglienza Italiana con  la cultura e la passione nell’ ideare e nel servire pietanze squisite, l’arte di custodire vini leggendari nella celeberrima cantina, di proporre un servizio impeccabile al centro del quale risiede la cura infinita dell’ospite che viene messo a proprio agio con grande cura dei particolari. Si parte da una cucina del territorio in continua evoluzione, con nuove tecniche al servizio della tradizione. Un’arte che nella fantasia e nella passione di chi la interpreta trovale basi fondamentali per continuare ad occuparsi della felicità dei suoi ospiti.