Con l’arrivo dell’inverno e delle basse temperature, è normale avere l’istinto di aumentare il riscaldamento in casa. Tuttavia, è importante fare attenzione a non esagerare con la temperatura, poiché ciò comporta una serie di rischi sia dal punto di vista economico che per la salute. In questo articolo, esploreremo perché è fondamentale mantenere una temperatura adeguata in casa, al di sotto di una certa soglia, e verranno forniti anche dei pratici suggerimenti su come farlo al meglio.

Rischi economici e ambientali

Un errore comune è mantenere una temperatura interna eccessivamente alta in casa, soprattutto quando si è fuori o durante la notte. Questo comporta un aumento significativo dei costi energetici, con conseguente impatto negativo sulla bolletta. Mantenere il sistema di riscaldamento troppo alto o mantenerlo acceso costantemente può comportare uno spreco di energia considerevole. È opportuno ricordare che ogni grado in più sulla temperatura impostata si traduce in un aumento dei consumi energetici di circa il 6-8%. Quindi, non solo è importante regolare i termostati in modo oculato, è anche importante scegliere un piano di fornitura conveniente, come le offerte di energia elettrica ENGIE per esempio. Inoltre, l’aumento dei costi energetici ha anche un impatto ambientale negativo; l’energia consumata per il riscaldamento delle case proviene spesso da fonti non rinnovabili, come il carbone o il gas naturale, che contribuiscono all’emissione di gas serra e al cambiamento climatico. Ridurre il consumo energetico attraverso una temperatura adeguata in casa è un modo efficace per contribuire alla sostenibilità ambientale.

Rischi per la salute

Oltre ai rischi economici, mantenere una temperatura troppo alta in casa può avere conseguenze negative per la salute. Infatti, l’esposizione prolungata a temperature elevate può causare disidratazione, fatica e spossatezza. Specialmente di notte, è importante mantenere la camera da letto fresca, in quanto concilia il sonno e aiuta a dormire meglio. Inoltre, un ambiente troppo caldo può favorire la proliferazione di acari della polvere, muffe e altri allergeni, aumentando il rischio di problemi respiratori e allergie. La temperatura e l’umidità dell’aria interna sono fattori cruciali per il benessere generale delle persone. Per questo, mantenere una temperatura moderata in casa aiuta a garantire un ambiente confortevole e salubre. La soglia raccomandata varia leggermente in base alle preferenze individuali, ma generalmente si consiglia di mantenere la temperatura intorno ai 20-22 °C durante il giorno e leggermente meno durante la notte.

Come mantenere una temperatura adeguata

Per mantenere la giusta temperatura in casa, la prima cosa da fare è assicurarsi che ci sia un adeguato isolamento termico per evitare dispersioni di calore. Si consiglia quindi di controllare finestre, porte e altre potenziali fonti di infiltrazioni d’aria e, se necessario, sigillarle. Oltre a questo, un altro aspetto importante è regolare correttamente il termostato: impostare una temperatura moderata e utilizzare la programmazione del termostato per ridurre la temperatura durante le ore in cui si è fuori casa o durante la notte può riduce i costi energetici senza compromettere il comfort. Inoltre, è possibile utilizzare metodi alternativi per riscaldare specifiche aree della casa, come ad esempio l’utilizzo di stufette portatili. Questi dispositivi consentono di concentrare il calore solo nelle stanze utilizzate, riducendo la necessità di riscaldare l’intera casa.