Legambiente Bologna propone la scuola di formazione “Pensiero critico per la conversione ecologica”. 10 incontri, dal 18 gennaio al 18 maggio nella sala Tassinari a palazzo d’Accursio (piazza Maggiore 6 – Bologna) per parlare di consumo di suolo, energia, cambiamento climatico, mobilità, biodiversità, ambienti montani, salute e tanto altro.

Si sono da poco conclusi i lavori della Cop28 riunitasi a Dubai tra fine novembre e metà dicembre 2023, che ha visto la partecipazione di 195 paesi, sotto l’Egida dell’Onu. Contrastare i cambiamenti climatici e affrontare le gravi ingiustizie sociali che attraversano tutte le aree del mondo, è un obiettivo strategico irrinunciabile.

“Come Legambiente vogliamo lanciare la nostra proposta della scuola di formazione, all’insegna del pensiero critico, per poter affrontare efficacemente l’interazione tra le attività umane e i cambiamenti climatici in questa difficile ma inevitabile fase di transizione”.

Sono nati così 10 incontri con qualificati docenti e ricercatori di Consumo di suolo, Energia (possibilmente rinnovabile), Cambiamento climatico, Mobilità, temi sempre portanti per l’azione di Legambiente Bologna e Legambiente Emilia Romagna. “Spazieremo però anche su altri argomenti quali biodiversità, ambienti montani, salute solo per citarne alcuni. Da maggio scorso abbiamo assistito a veri e propri cataclismi in rapida successione in tutta Italia e nel nostro territorio regionale in particolare, pertanto siamo convinti che di queste lezioni ci sia sempre più necessità… e che da queste possa maturare nel pensiero collettivo una maggior consapevolezza di dove stiamo andando”.

Programma scuola 2024

Le conferenze si terranno dalle 18 alle 20 nella sala Tassinari di palazzo D’Accursio, Bologna

Giovedì 18 gennaio
Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici – Rapporto Ispra 2023
Degrado dei suoli – Vulnerabilità del territorio nazionale e del territorio regionale
Con Michele Munafò, dirigente responsabile Rapporto Consumo suolo – Stefano Ciafani, presidente nazionale Legambiente,

Giovedì 1 febbraio
“Le montagne sentinelle del cambiamento climatico” con Angela Marinoni, ricercatrice Isac – Direttivo Cai Bologna;

Giovedì 15 febbraio
“La sfida delle comunità energetiche e dell’autoconsumo collettivo” con Leonardo Setti, Unibo – Sara Capuzzo, presidente cooperativa “È nostra”.

Giovedì 29 febbraio
“Gli itinerari delle fonti di energia rinnovabili alla prova della rivoluzione energetica” con Nicola Armaroli, dirigente Cnr – Daniela Moderini, esperta Energie rinnovabili.

Giovedì 14 marzo
“Le conseguenze dei cambiamenti climatici sulla nostra salute” con Salvatore Pascale, climatologo Unibo – Igor Dienberger, cardiologo Sant’Orsola.

Giovedì 21 marzo
“La crisi della biodiversità: scenari per l’antropocene” con Alessandro Chiarucci, Unibo – Introduce: Fabiana Antognoni, Unibo.

Giovedì 11 aprile
“Il cambiamento climatico: cause, evidenze e prospettive” con Michele Brunetti – Ricercatore Cnr.

Giovedì 18 aprile
“Salvare il suolo… a parole! Quale bilancio della legge regionale 24/2017, a 6 anni all’entrata in vigore?” con Paolo Pileri, Politecnico Milano – Piero Cavalcoli, urbanista.

Giovedì 9 maggio
Bologna città carbon neutral nel 2030? Quale modello di mobilità per decarbonizzare l’area metropolitana e raggiungere la neutralità climatica nel 2030?
Città 30 – Servizio Ferroviario Metropolitano – Tram – Trasporto pubblico regionale e urbano. Passante di mezzo e ampliamento asse tangenziale autostrada.
Conduce Marco De Mitri

Sabato 18 maggio
Corno alle Scale: un altro Appennino e’ possibile! No al nuovo impianto sciistico.
Lezione itinerante in collaborazione con Trekking Italia sezione Bologna.
Nel corso della camminata pulizia dei sentieri.
Percorso: Polle- Lago Scaffaiolo – Doganaccia – Croce Arcana – Scaffaiolo – Cavone
Previsto anche un percorso più breve.
Il percorso sarà curato da Trekking Italia e illustrato da un naturalista.

Informazioni: Legambeinte Bologna – Via Massimo Gorki 6 – Bologna – www.legambientebologna.org[email protected] – Tel. 051.241324