Bologna. La Fiom di Bologna crea un fondo contro la violenza sulle donne e l’omotransfobia nei luoghi di lavoro.

Il 26 febbraio le delegate e delegati dell’Assemblea Generale della Fiom Cgil di Bologna, hanno votato all’unanimità un importante, storica delibera che istituisce, per la prima volta in Italia, un fondo sindacale specifico contro la violenza sulle donne e l’omotransfobia nei luoghi di lavoro. Si tratta di un atto che mira a fornire un aiuto concreto, quindi anche economico, a tutte quelle Lavoratrici e a quei Lavoratori iscritti alla Fiom che desiderano denunciare episodi di discriminazione avvenuti nelle loro aziende. L’Assemblea Generale è consapevole che per vincere l’omotransfobia e le discriminazioni di genere è necessario intraprendere un lungo percorso, soprattutto culturale, ma è altrettanto consapevole che chi decide di denunciare deve sentire al proprio fianco l’intera Organizzazione. La Fiom di Bologna ha aperto la strada. Da oggi le Lavoratrici e i Lavoratori hanno uno strumento in più per tutelare la propria dignità e i propri diritti.

(m.z.)