Imola. Lo spaccio di droga, in particolare di cocaina, è sempre molto forte nella “piazza” imolese. La polizia, che intensifica i controlli, ultimamente ha messo sotto la lente d’ingrandimento un 37enne titolare di un bar dove spesso si trovavano consumatori di droga. Così, un paio di giorni fa, il 37enne è stato fermato a bordo della sua auto e perquisito. In una cialda di caffè, sono stati trovati tre involucri di cocaina per un totale di 8,6 grammi mentre nel portafogli aveva 630 euro. A tal punto gli agenti del commissariato, aiutati dall’unità cinofila di Bologna e in particolare dal cane Barack, lo hanno portato nel bar dove, all’interno di una plafoniera in un frigo, sono stati rinvenuti 184 grammi di cocaina e una busta con 1500 euro in banconote da 50 euro ciascuna oltre a cellophane e altri mezzi per preparare la droga.

Di conseguenza il 37enne incensurato, straniero residente a Imola, è stato arrestato per detenzione a scopo di spaccio di sostanze stupefacenti e sottoposto all’obbligo di presentarsi in commissariato ogni giorno per la firma. Il processo è stato fissato per il 3 maggio.

La pasticceria-panetteria-caffetteria “melody” di via Tozzoli, traversa di via Pisacane, visto che era un ritrovo di consumatori di cocaina è stata chiusa dal Questore di Bologna per 30 giorni secondo l’articolo 100 del Tulps.