Imola. Dopo l’annullamento dello scorso anno per alluvione, quest’anno dovrebbe esserci il sole a portare ottimismo per il Gp del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna in programma dal 17 al 19 maggio all’Autodromo “Enzo e Dino Ferrari”. Soprattutto dopo la gara di Miami dove la Red Bull di Max Verstappen non è stata irresistibile come al solito, nella conferenza stampa del 9 maggio, molti si sono augurati di vedere sul podio i piloti della Ferrari festeggiare con lo spumante Ferrari Trento offerto realizzato per l’occasione. Al momento sono rimasti disponibili novemila biglietti per il giorno della gara.

Panieri: “Fatti investimenti significativi, città pronta a una vetrina importante come la F1”
“Il Gp di F1 si avvicina e Imola è pronta, sia con nuovi investimenti sul tracciato e sulla città, – commenta Marco Panieri, sindaco di Imola – in particolare sull’asse di 1500 mt dalla stazione all’Autodromo, sia con iniziative, eventi, mostre e proposte serali con musica, cibo e divertimento nel centro storico e non solo, all’insegna del Made in Italy e del brand Motor Valley. Sarà una festa condivisa, ampia, dinamica, che coinvolgerà tutta Imola, promuovendo le nostre eccellenze locali, regionali e nazionali grazie ad una vetrina internazionale come quella della Formula 1, che stiamo potenziando tramite il progetto territoriale di Terre&Motori con il Consorzio Con.Ami e collaborando con i Ministeri, la Regione Emilia-Romagna, l’Agenzia ICE e gli altri partner. Ancora una volta si conferma il profondo legame fra la città e il suo circuito, che anche quest’anno si può raggiungere facilmente sia con l’auto o a piedi arrivando dalla stazione ferroviaria, per raggiungere la quale con l’occasione saranno aggiunti treni speciali. L’invito è di venire a Imola, per godersi una Formula 1 autentica e appassionante, in una pista storica, per prendere parte e dare forza ad un grande ritorno di un territorio che dopo le alluvioni del 2023, che un anno fa stravolsero la vita di migliaia di persone e famiglie, è ripartito con tenacia. Già nei giorni prima del Gran Premio la città vivrà altri momenti importanti, fra i quali la consegna della Chiave della Città a Stefano Domenicali, imolese CEO della Formula Uno che tanti incarichi importanti ha ricoperto in diverse case automobilistiche di prestigio. Inoltre, dopo la commemorazione del 1°maggio, quest’anno per i tifosi e gli appassionati ci saranno iniziative ad hoc anche per ricordare i piloti Ayrton Senna e Roland Ratzenberger, a trent’anni dalla loro scomparsa”.

Bonaccini: “Il Gran Premio occasione unica per promuovere le nostre eccellenze”
“L’Emilia-Romagna – sottolinea Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna- è pronta a ospitare nuovamente la Formula 1. Siamo orgogliosi di accogliere ancora una volta i piloti, i team e i tifosi per uno degli eventi sportivi più importanti del nostro calendario sportivo. Il Gran Premio è un’occasione unica per promuovere le eccellenze dell’Emilia-Romagna e del nostro Paese. Grazie a un consolidato lavoro di squadra istituzionale e del territorio, Imola è ormai un appuntamento stabile nel calendario della F1. Dopo la cancellazione della prova dello scorso anno a causa dell’alluvione che ha colpito duramente questa terra, l’Emilia-Romagna, terra di motori e di eccellenze dell’automotive, è ben felice di accogliere ancora una volta il grande circus e i numerosissimi appassionati. Sono attesi oltre 200mila spettatori nei tre giorni, che porteranno a un giro d’affari di oltre 270 milioni di euro”.

Sticchi Damiani: “Un bel momento per Imola e l’intero Paese”
“Credo che questo sia davvero un bel momento, per Imola, il nostro Paese, tutto il mondo del motorsport e della Formula 1 in particolare – commenta Angelo Sticchi Damiani, presidente di Automobile Club d’Italia -. Abbiamo superato problemi e difficoltà, ma possiamo dire che ce l’abbiamo fatta e siamo felici e pronti a goderci lo spettacolo unico di uno straordinario Gran Premio, pressoché certi che le tribune si riempiranno di tifo e passione”.

Ma sarà possibile ottenere il Gp a Imola anche dopo il 2025?

Nelle risposte c’è l’ottimismo di Bonaccini: “Ci hanno detto che erano impossibili tante cose nella nostra regione a livello sportivo, ad esempio la Coppa Davis e il Tour de France che quest’anno passerà anche da Imola. State tranquilli, Imola ce la farà”. La volontà di Panieri: “Stiamo investendo molto in infrastrutture con il Con.Ami e col contributo della Regione per essere all’altezza di ospitare il Gp di F1 anche nei prossimi anni”. La preoccupazione di Sticchi Damiani: “Il contratto scade nel 2025, intanto speriamo di ospitare il Gp perduto lo scorso anno nel 2026, ma ragionare nel mondo della F1 è complesso, bisogna vedere in Europa se qualcuno è a rischio o altri si candidano. Oggi dobbiamo valorizzare i sacrifici fatti ed essere competitivi sull’offerta e sull’ospitality, ma non sempre ciò basta”.

Zoppas: “Accanto a Imola per promuovere il territorio e la filiera Made in Italy”
“Un primo pensiero va ad un anno fa, all’alluvione che colpì queste zone, per la quale il governo su stimolo del ministro Tajani, ha stanziato oltre 700 mln di euro solo come Sistema Paese – sottolinea Matteo Zoppas, presidente di ICE (Istituto Commerciale Estero) – . ICE, insieme a SACE e Simest, si è attivata per agevolare gli imprenditori colpiti a riprendere o rafforzare le attività di esportazione. Proprio perché vogliamo continuare ad aiutare il territorio siamo a fianco del GP di Imola per legare questo evento alla promozione del Made in Italy, attraverso quella che chiamiamo diplomazia della crescita e diplomazia dello sport.
Lunelli: “Ricordiamo Senna con un progetto sociale”
“Siamo particolarmente lieti di celebrare con le nostre bollicine Trentodoc questo Gran Premio, a cui abbiamo dedicato una speciale edizione della serie di spumante Ferrari F1 Edition. Innanzitutto perché è dedicato al Made in Italy, di cui siamo orgogliosi ambasciatori nel mondo, ma anche perché vogliamo ricordare un grande campione come Ayrton Senna e contribuire a un progetto sociale che, grazie a lui, ha cambiato la vita di migliaia di giovani”, ha affermato Matteo Lunelli, Presidente e CEO di Ferrari Trento.

Biglietti: ne restano 9 mila per il giorno della gara
Sono 90 mila i posti giornalieri all’Autodromo internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Grazie alle nuove tribune mobili aggiuntive, realizzate per aumentare la capienza totale degli spettatori, sono ancora disponibili gli ultimi 9.000 biglietti per la giornata di gara. I biglietti ancora in vendita sono distribuiti non solo nelle tribune centrali, ma anche nelle curve più spettacolari e iconiche del circuito, Villeneuve (3), Acque Minerali (4) e Gresini Variante Alta (4). Ancora poche centinaia di biglietti sono disponibili infine nel Prato Tosa mentre sono esauriti da tempo Tribune e Prato alla curva Rivazza che si tingerà di rosso e ospiterà il cuore di tutti gli Scuderia Ferrari Club. Ancora a disposizione invece biglietti per le giornate del sabato e del venerdì (tribune, prato e circolare) che i tifosi possono acquistare direttamente dal sito autodromoimola.it e imolagpf1.ticketone.it

Fan Zone aperta già giovedì pomeriggio
La Fanzone sarà aperta da venerdì 17 a domenica 19 maggio, gratuitamente, per chi è in possesso del biglietto del Gp. Orari: dalle 8 alle 19. Prologo straordinario a ingresso libero per tutta la cittadinanza giovedì 16 maggio a partire dalle 13. Nella grande area dedicata al pubblico, oltre ai punti di ristoro e vendita di merchandise ufficiale F1, ci saranno diverse attrazioni entusiasmanti come F1 SIMRACING, con ben 16 simulatori di guida che gareggeranno in contemporanea e F1 PITSTOP CHALLENGE dove i fan si potranno sfidare tra loro per cambiare le gomme nel più breve tempo possibile. Gli appassionati potranno inoltre scoprire il dietro le quinte e incontrare i propri beniamini per le diverse sessioni di autografi sul grande Stage della Music Area dove per tutto il weekend si alterneranno interviste e DJ Set. Tantissime inoltre le monoposto di F1 storiche in esposizione in Fanzone e all’interno della Motor Valley Area allestita per la promozione delle eccellenze motoristiche dellla Regione Emilia-Romagna.

Il programma del Gran Premio
Il programma del Gran Premio prevede venerdì due sessioni di prove libere dalle ore 13.30 alle 14.30 e dalle 17 alle 18; il sabato la terza sessione di prove libere dalle 12.30 alle 13.30 a cui seguirà la qualifica dalle 16 alle 17. Domenica il via del Gp è previsto per le 15. La corsa si disputerà su 63 giri del tracciato di Imola (4.909 metri) per un totale di 309,049 km. Oltre alla F.1 saranno in pista Formula 2, Formula 3 e Porsche Supercup.

Tutte le informazioni con la APP “IMOLA70”
Il programma e tutte le informazioni aggiornate durante l’evento sono consultabili sulla APP ufficiale dell’Autodromo “IMOLA70” che, in collaborazione con ACI, ACI Sport e Ticketone, sarà la app ufficiale del Formula 1 Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. Installandola sul proprio cellulare, si potrà rimanere costantemente aggiornati sul programma evento, concerti, interviste dei piloti. Con l’opportunità di impostare una notifica push 30 minuti prima di ogni iniziativa. Oltre agli eventi si potrà, vedere sulla mappa interattiva l’esatta ubicazione di tutti i punti di interesse della struttura: tribune, monumenti, sale, parcheggi, hotel, ristoranti e raggiungerli facilmente.
L’app è disponibile per dispositivi Android e iOS ed è scaricabile da Play e Apple Store

Imola vestita a festa, con musica, cibo e colori ad animare il centro storico
Un city dressing dedicato vestirà a festa la città per accogliere il pubblico in arrivo a Imola nei giorni del Gran Premio. Durante le intere giornate dal 17 al 19 maggio l’asse naturale di 1.500 metri che inizia dalla stazione ferroviaria, attraversa il Centro Storico e arriva all’Autodromo sarà animato con iniziative ed eventi, fra cui mostre, esposizioni di auto, food village in cui si potranno degustare le specialità enogastronomiche del territorio, dj set, oltre ad animazioni promosse e organizzate dai pubblici esercizi. Infatti, anche le stesse attività commerciali, con offerte e proposte dedicate, si sono mobilitate per migliorare le loro vetrine e i loro spazi espositivi, grazie anche a un concorso a premi indetto dal Comune di Imola. In particolare, le tre piazze del cuore della città verranno dedicate alla musica, ai sapori e alle tradizioni del nostro territorio. Piazza Matteotti, la piazza principale, diventerà il “Villaggio Terre&Motori” con food village, degustazioni enologiche, musica, esposizione di mezzi delle Forze dell’Ordine e lo shop ufficiale con il merchandising originale della Formula 1. Inoltre, Piazza Gramsci e Piazza Medaglie d’Oro saranno animate con proposte rivolte più ai giovani, con attività di ristorazione e musica con vari dj set. Saranno tante le sorprese diffuse nelle vie del Centro Storico di Imola.

Un Gran Premio sostenibile e facile da raggiungere in treno
Quest’anno arrivare a Imola è ancora più facile e confortevole, con i treni straordinari Frecciarossa e Intercity programmati per l’evento da Trenitalia, oltre ai treni regionali aggiuntivi messi a disposizione da Trenitalia TPER. Infatti, scesi dal treno, raggiungere l’Autodromo a piedi è davvero comodo: solo 1.500 metri di percorso protetto, tutto dritto, separano la stazione dal circuito percorrendo subito viale Andrea Costa (con i nuovi tratti riqualificati ancora più verdi ed accessibili), poi, attraversando il centro storico, con numerose iniziative e, infine, entrando in viale Dante, tratto alberato che porta direttamente alla torre dell’Autodromo.
https://www.trenitalia.com/it/offerte_e_servizi/offerte-per-eventi/sport/gp-di-formula-1.html

Ampia offerta di parcheggi
Per chi arriva in auto o pullman, è stata allestita un’ampia serie di comodi parcheggi, anche a ridosso degli accessi all’autodromo. Inoltre, saranno allestite anche tre aree temporanee a campeggio, con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti. La mappa e le indicazioni su https://visitareimola.it/evento/gran-premio-di-f1/