Imola. Si sono svolte il 16 maggio pomeriggio, nella FanZone all’interno dell’autodromo, aperta al pubblico, le premiazioni dei concorsi “L’Autodromo in città: sostenibilità e inclusione per un Autodromo aperto a tutti”, “Giardini in corsa” e “Formula Uno in vetrina”, organizzati dal Comune in occasione del Gran Premio di F.1. Tre iniziative promosse dall’Amministrazione comunale per abbellire e rendere sempre più attrattiva la città, proprio nel periodo dei grandi appuntamenti in autodromo, rendendo protagonisti gli operatori economici, le attività produttive e le scuole. A premiare i vincitori sono stati il sindaco Marco Panieri, il vicesindaco e assessore alla Scuola, Fabrizio Castellari e gli assessori all’Autodromo, Elena Penazzi e alle Attività produttive e Centro storico, Pierangelo Raffini.

Concorso riservato alle scuole – Si chiama “L’Autodromo in città: sostenibilità e inclusione per un Autodromo aperto a tutti” il concorso rivolto alle scuole primaria e secondaria di primo grado. Quest’anno a partecipare sono state solo le scuole primarie. Il premio è stato assegnato ex equo alle classi 4A e 4B della Scuola Primaria Paritaria San Giovanni Bosco. Il premio consiste in un ingresso per l’intera classe e relativi insegnanti all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, durante uno degli eventi organizzati, con giro guidato nel paddock e spiegazione delle misure di sicurezza in pista, oltre alla visita alla Race Control e alla sala cronometristi.

Concorso “Giardini in corsa” – Il concorso “Giardini in corsa” è stato organizzato dal Comune con l’obiettivo di valorizzare la creatività dei partecipanti, nell’allestimento paesaggistico e abbellimento estetico delle aiuole dei luoghi che costituiscono il principale accesso all’area dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Le aiuole dovevano essere allestite in modo da coniugare il verde pubblico con i seguenti temi: la corsa e la Formula 1; il trentennale della scomparsa dei piloti Ayrton Senna e Roland Ratzenberger.

Il concorso era rivolto ad Associazioni, Istituti Scolastici Superiori e Universitari con indirizzi attinenti al tema del concorso nonché alle imprese che operano nel settore e che a vario titolo si impegnano nella progettazione, realizzazione e manutenzione del verde.

Tre i concorrenti in gara, che hanno realizzato 6 aiuole, che rimarranno allestite fino a domenica 19 maggio. Ad aggiudicarsi il primo premio e gli 800 euro previsti per il vincitore è stato Iperico Andrea Giardiniere, che si è avvalso anche della collaborazione del Centro Socio Occupazionale “La Tartaruga” gestito da Seacoop; al secondo posto la Cims, che si è aggiudicata 500 euro e al terzo posto Il Quadrifoglio, a cui sono andati 300 euro.

“Abbiamo voluto riproporre due concorsi che già gli anni scorsi avevamo sperimentato, uno legato al decoro urbano e in particolare all’asse stazione-autodromo, abbellendo le aiuole presenti con temi legati alla Formula 1 e abbiamo apprezzato che ci sia stata una risposta forte sul tema Ayrton Senna e Roland Ratzenberger. Oltre a questo, quello dedicato alle scuole, sempre su Ayrton e Roland, con cui abbiamo coinvolto la cittadinanza più giovane a partire proprio dalle classi delle primarie e che ha ricevuto un discreto successo con attenzioni e contributi. Anche stavolta il coinvolgimento che volevamo nella città è pienamente riuscito”, commentano il sindaco Marco Panieri e l’assessore all’Autodromo, Elena Penazzi, che hanno premiato i vincitori, insieme al vicesindaco Fabrizio Castellari, per quanto riguarda il concorso riservato alle scuole.

I primi tre classificati del concorso “I giardini in corsa”

Concorso “Formula Uno in vetrina” – Il concorso “Formula Uno in vetrina” era destinato alle attività commerciali di vicinato e ha come obiettivo quello di creare l’occasione affinché i cittadini e gli ospiti in visita trovino una maggiore atmosfera di festa e sia dato il più ampio risalto alla rete distributiva locale. Potevano partecipare tutte le attività con vetrina, ubicate sul territorio comunale, ad eccezione della attività con sede e vetrina presso centri o gallerie commerciali (ad eccezione della galleria del centro cittadino). La partecipazione al concorso era libera e gratuita. Quest’anno il concorso era rivolto a tre temi molto importanti, in queste settimane da aprile a maggio, dedicate ai grandi eventi, ovvero il WEC, i trenta anni dalla scomparsa di Senna e Ratzenberger e infine la Formula 1.

Hanno partecipato al concorso 10 operatori economici, che hanno allestito le vetrine prevalentemente a tema “Formula 1” e i 30 anni dalla scomparsa di Senna e Ratzenberger, con quelle vincitrici che si sono focalizzate sul tema “F1”, ma comprendendo anche citazioni e rimandi alla figura di Senna e di Ratzenberger. Negli allestimenti, hanno utilizzato non solo materiali e merce per ricreare scenografie e soggetti, ma anche dipinti scelti ad hoc. Le vetrine rimarranno allestite fino a domenica 19 maggio.

Ad aggiudicarsi il primo premio, consistente in 500 euro è stato Mamigì di Giada Savoia (via Fanin, 7); al secondo posto “Jolie” di Juna Fontanelli (piazza Matteotti, 12-13), a cui sono andati i 300 euro del secondo premio e terzo posto per “Nuova Landi” di Nadia Marani e Paola Lobbruzzo (viale Saffi, 26e), a cui sono andati 200 euro.