In Regione, il sindaco di Imola Marco Panieri, l’assessore regionale Andrea Corsini e i sindaci e rappresentanti degli enti locali interessati si sono incontrari il 19 giugno per dare seguito all’incontro pubblico avvenuto a Imola il 12 giugno dove erano state rimarcate le richieste dei territori e dai cittadini che stanno partecipando al Dibattito Pubblico sul quadruplicamento della ferrovia nel tratto Bologna – Castel Bolognese.

“Parlando con Rfi – ha spiegato Panieri – abbiamo confermato la strategicità dell’opera sottolineando però la necessità di tenere conto di maggiore condivisione e confronto alla luce dei delicati impatti che tale infrastruttura comporta. Su queste considerazioni con la Regione c’è la massima sinergia. Siamo ancora in una fase embrionale del progetto e sono state avanzate tre proposte di percorso sulle quali stiamo reperendo tutti gli elementi per valutare nel dettaglio le interferenze che presentano nell’attraversamento della città di Imola. Per tale motivo, abbiamo chiesto ulteriore tempo e una forte attenzione da parte di Rfi per ottimizzare quest’opera, lavorare sul percorso di sviluppo delle opere compensative partendo da un profondo dialogo reciproco che è fondamentale e irrinunciabile”.