Venerdì 31 maggio i soci della cooperativa Cefla hanno approvato il Bilancio 2023 del Gruppo; un esercizio che si è chiuso con ottimi risultati:  ricavi per circa 685 milioni di euro e un risultato netto di 66 milioni, rispettivamente in crescita del 5,8% e del 7,6% sul 2022. Ne parliamo con il vicepresidente Claudio Fedrigo.

Claudio Fedrigo

Tutto questo in un contesto globale non semplice…
I risultati 2023 sono importanti e lo sono ancor di più se consideriamo lo scenario socio economico globale nel quale sono stati ottenuti. Il 2023 è un esercizio che sconta le mutate dinamiche dei mercati mondiali iniziate con la pandemia del 2019 e continuate, fino ai giorni nostri, con il perdurare dei conflitti bellici. Nello specifico, l’esercizio 2023 ci ha visto impegnati su diverse sfide:
– Inflazione e recessione economica;
– Sicurezza della catena di approvvigionamento:
– Contrazione dei mercati di vendita per l’estendersi dei divieti di esportazione di prodotti cosiddetti “dual-use” ossia prodotti che pur destinati ad un impiego civile contengono componentistiche potenzialmente destinabili ad un uso militare;
– Competitività tra aziende nelle ricerche e fidelizzazione di figure qualificate;
– Investimenti in innovazione tecnologica, intelligenza artificiale, trasformazione digitale, sostenibilità, Cyber Security.
Sfide che hanno reso complesso fare impresa poiché la loro gestione si è sommata alle azioni strategiche attuate dalle singole Business Units del Gruppo per difendere i risultati operativi e preservare le quote di mercato acquisite negli anni.

Una sfida vinta visto i risultati 2023.
Nonostante la nostra mission – creare valore nel tempo e consegnare alle generazioni future una azienda più solida di come l’abbiamo trovata – ci obblighi a guardare al futuro e quindi a mantenere una visione di lungo periodo, penso sia corretto festeggiare questo 2023 ricordandolo come uno dei migliori esercizi consuntivati nei nostri 90 anni di storia.

Come è stato conseguito questo risultato?
Il successo del 2023 è il risultato della capacità delle donne e degli uomini del gruppo di mettersi in discussione, di studiare nuove modalità di fare business e di affrontare le incertezze del “non noto” senza poter contare su “best practices” consolidate a cui attingere.
Il mondo è cambiato è ci ha presentato delle situazioni mai vissute in precedenza – almeno per buona parte della nostra generazione – conseguentemente la nostra cassetta degli attrezzi non disponeva degli utensili specifici per fronteggiare problemi mai affrontati (guerra in Europa, inflazione, carenza materia prima e componentistica, ecc.); abbiamo quindi dovuto capire il nuovo contesto, abbiamo dovuto comprendere come operare al meglio nel nuovo scenario socio economico e conseguentemente abbiamo dovuto rivedere strategie, logiche produttive, flussi e processi gestionali per adeguarli alla nuova realtà.
Questo ha richiesto un grande impegno da parte di tutte le forze presenti in azienda: manager, dipendenti, soci e Cda. Un impegno corale che ci ha premiato con i risultati consuntivati nel 2023.

Veniamo al futuro, cosa ci deve aspetttare dal 2024?
Cefla affronta quotidianamente cambiamenti: di prodotti, di processi, di logiche produttive, di mercati di vendita e mercati di approvigionamento.
Ovviamente non siamo la cooperativa del 1932 ma non siamo neppure la cooperativa del 2022: abbiamo acquisito aziende per assicurarci know-how e componentistiche fondamentali ai nostri business; abbiamo ampliato i nostri stabilimenti prevedendo nuove linee di assemblaggio e nuove aree di stoccaggio; abbiamo attivato accordi internazionali per approcciare concretamente il tema della transizione energetica realizzando il primo impianto di cogenerazione a fuel cell installato sul territorio europeo per la produzione di energia pulita; sviluppiamo il concetto del work flow digitale negli studi dentistici, affiancando al tradizionale core business delle poltrone dentistiche la progettazione e la realizzazione di apparecchiature radiologiche legate al mondo della diagnostica per immagini, l’implantologia dentale e tanto altro; in ambito Finishing alle tecnologie a rullo e spruzzo per la nobilitazione delle superficie, abbiamo aggiunto la complessa tecnologia della stampa digitale; investiamo nei temi dell’intelligenza artificiale con la quale arricchiamo la Value Proposition verso i nostri clienti.
La missione di Cefla di creare valore nel tempo richiede la costante soddisfazione dei nostri clienti ed il presidio dei mercati con le massime competenze, il tutto in contesti socio economici in continuo cambiamento. Il Gruppo Cefla persegue questo obbiettivo attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti/servizi ed attraverso l’innovazione tecnologica e di processo.
Alla fine anche per le aziende vale quanto Darwin ha dimostrato in natura: ‘non è la specie più forte a sopravvivere, e nemmeno quella più intelligente ma la specie che risponde meglio al cambiamento’.”