Castel San Pietro (Bo). Grande partecipazione alla prima seduta del nuovo Consiglio comunale di Castello eletto l’8 e 9 giugno. Un Consiglio caratterizzato innanzitutto dalla volontà unanime di dare spazio e responsabilità ai giovani neoeletti. I consiglieri hanno infatti eletto alla presidenza dell’assemblea Riccardo Raspanti, 26 enne laureato in Scienze dell’Amministrazione, del gruppo di maggioranza (eletto nelle fila del Pd), al quale solo pochi giorni fa la sindaca Francesca Marchetti aveva scelto di affidare il ruolo di consigliere delegato alla promozione della cittadinanza europea attiva e alle relazioni con l’associazionismo giovanile. Inoltre la funzione di vicepresidente è stata affidata al 28enne Sebastian Sermenghi del gruppo “Il Comune al Centro” di opposizione, ma non di Fratelli d’Italia.

La seduta è stata dedicata in gran parte agli adempimenti necessari per l’insediamento e il funzionamento del nuovo Consiglio. Si è iniziato con l’esame delle condizioni di eleggibilità e di compatibilità degli eletti alla carica di sindaco e consigliere comunale e dalla surroga dei tre consiglieri dimissionari a  seguito della nomina ad assessori.

Si poi tenuto il giuramento sulla Costituzione della sindaca Francesca Marchetti, che emblematicamente ha voluto donare proprio una copia della Carta Costituzionale a consiglieri e assessori, insieme alla consueta consegna della spilla con il leoncino con il vessillo “Libertas”, simbolo del Comune di Castel San Pietro Terme.

Un momento della prima seduta del consiglio comunale di Castel San Pietro

“Voi, insieme a me, siete protagonisti e corresponsabili della vita democratica di questa città – ha sottolineato la sindaca rivolgendosi ai colleghi consiglieri -. (…) Anche se abbiamo idee di città differenti, valori differenti, io credo che Castel San Pietro Terme abbia un’identità unica che è quella della cultura della solidarietà. Il mio augurio è che, nel rispetto di ruoli e attribuzioni, sapendo che il mio dovere sarà comunque quello di dialogare con tutti, ma alla fine di condurre alla formazione di decisioni, si possa sviluppare in quest’aula una rete di relazioni che, anche con forti e diversificate posizioni, consenta confronti sereni e produttivi. Siamo una grande comunità, non perdiamo la capacità di sognare. Continuiamo questo splendido viaggio assieme, perché la Politica, la buona Politica è possibile se tutti ci impegniamo. Buon lavoro a tutti!”. Il discorso integrale della sindaca Francesca Marchetti è disponibile nella registrazione del Consiglio pubblicata nel canale Youtube del Comune www.youtube.com/watch?v=urE2DQongEE&t=10s .

Gli adempimenti sono poi proseguiti con la determinazione dell’indennità di funzione del presidente del Consiglio comunale e del gettone di presenza per i consiglieri comunali; elezione del presidente e del vice presidente del Consiglio comunale; comunicazione da parte della sindaca delle avvenute nomine dei componenti la Giunta e del vicesindaco; elezione Commissione Elettorale comunale; elezione consiglieri comunali componenti la Commissione Giudici popolari; approvazione degli indirizzi per la nomina e la designazione dei rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni; elezione rappresentanti del Comune nell’assemblea del Nuovo Circondario imolese. Infine è stata approvata la variazione al bilancio di previsione 2024-26 per l’applicazione dell’avanzo vincolato della quota del 5 per mille del gettito Irpef.