Elisabetta II e Michail Gorbačëv, un’eredità pesante

di Tiziano Conti